Chi Siamo


Erodoto Project nasce nel 2016 grazie all'incontro di Bob Salmieri e Alessandro de Angelis.

Comincia subito una collaborazione molto intensa che porta dopo pochi mesi, alla realizzazione del loro primo CD: Stories, Lands, Men & Gods (Cultural Bridge 2017) Presentano il loro lavoro il 19 Aprile 2017 all'Auditorium Parco della Musica di Roma. L'anno seguente, presentano in anteprima sempre all'Auditorium il loro secondo lavoro Molòn Labè (come and get them!) sempre per Cultural Bridge che pubblica il cd a Settembre 2018.

Il repertorio è composto da brani originali, e da canzoni della tradizione popolare mediterranea, rivisitati nel loro stile personale , che hanno come tema il viaggio e il migrare. Brani come “Amara terra mia” reso celebre da Domenico Modugno o lo struggente “Ti nni vai” di Rosa Balistreri acquistano così un nuovo colore, rendendoli ancora più attuali, trovando nuovi protagonisti nei migranti che attraversano il Mediterraneo nel nostro tempo, testimoni della infinita epopea del migrare.

Il loro Jazz è la trama nella quale si intreccia un ordito fatto di Miti del Mediterraneo, di Medioriente e di Sicilia.

Erodoto è considerato il primo “cronista” della storia, un vero e proprio reporter del mondo antico, grazie alla sua curiosità nel cercare di comprendere il mondo civilizzato e quello di cui si sapeva poco o niente, considerato "barbaro". Questa curiosità lo spinse a viaggiare e a vedere con i propri occhi quello che accadeva nel mondo o raccogliendo testimonianze concrete, dove non poteva arrivare di persona. Le sue Storie, le sue cronache di guerra, hanno attraversato i secoli e sono giunte fino a noi insieme alle curiosità sui popoli incontrati durante i suoi viaggi.


Formazioni: Trio, Quartetto, Quintetto, Ensemble con danza

Collaborazioni: Carlo Colombo: percussioni, Ermanno Dodaroe Marco Loddo: contrabbasso, Oscar Gabriel Rosati: Tromba, Chiara Salvati: Danza



BOB SALMIERI

Musicista, compositore, polistrumentista e scrittore. Band leader di Milagro Acustico che dirige da venti anni, realizzando una decina di album. La sua ricerca artistica si basa principalmente sullo studio e la riscoperta di pagine poco note o dimenticate della cultura mediterranea, come i Poeti Arabi di Sicilia o i contemporanei Ignazio Buttitta e la cantante Rosa Balistreri. Ha pubblicato cd in America con le etichette Tinder records (California) e Hos & Valley intertainment (New York), in Italia ha pubblicato con Compagnia Nuove Indie. Nel 2013 ha fondato una propria etichetta, Cultural Bridge con la quale ha pubblicato i lavori più recenti e organizzato il Cultural Bridge festival. Ha collaborato con molti musicisti della scena World internazionale Nour Eddine, Abdalla Mohamed, Jamal Ouassini, Andrea Alberti, Marwan Samer, Mauro Tiberi, Pachi Adikari Kalipada, Pejman Tadajon, e molti altri.


ALESSANDRO DE ANGELIS

Pianista improvvisatore e compositore, nasce a Roma e collabora negli anni 90 con importanti musicisti della scena capitolina, come Eddy Palermo, Lucio Turco, Stefano Arduini, Andrea Avena, Tony Formichella, Angelo Quaratino, Elvio Ghigliordini. Nei primi anni del 2000 inizia altre collaborazioni a livello nazionale con altri artisti: Federico Bertelli, Igor Fiorini, Susanna Stivali, Giulia Fossà, Laura Mascia. con i quali realizza opere che vanno dal jazz al teatro e alla musica colta contemporanea. Nel 2003 arriva la prima produzione discografica che proseguirà con diverse opere fino a oggi in collaborazione, tra gli altri, con artisti del calibro di Claudio Riggio, Angelo Olivieri, Tom Harrell, Nicolao Valiensi, Piero Bronzi; Marco Ariano, John Stowell e Roberto Bellatalla. Svolge una costante attività didattica di ricerca non solo come insegnante di pianoforte, teoria e improvvisazione, ma anche come operatore Orff-Schulwerk e  nel campo della disabiltà mentale.


MATTEO PERAVANTI

Ha compiuto i suoi studi musicali al Conservatorio Santa Cecilia di Roma conseguendo il Diploma Accademico di secondo livello in Percussioni Jazz con il massimo dei voti sotto la guida dei Maestri Roberto Gatto e Ettore Fioravanti. A partire dal 1996 intraprende lo studio della batteria con Armando Sciommeri, Gianni Di Renzo, Ettore Mancini, Massimo D'Agostino.
Perfeziona lo studio della batteria jazz frequentando i seminari tenuti a Roma da Bob Gulotti e John Ramsay di Boston-USA (Berkley College of Music).Dal 2001 nizia gli studi di vibrafono, armonia e solfeggio, con Francesco Locascio e con il Maestro Michele Iannaccone e studia il pianoforte con il Maestro Andrea Beneventano.Nel 2006 partecipa al seminario “Roma jazz’s cool ” con Marvin Stamm, Kenny Werner, Andy Gravish, Andrè Ceccarelli.


MAURIZIO PERRONE

Contrabbassista. Ha svolto una intensa attività musicale in ambito jazzistico con Fabrizio D’Alisera Quartet, Federica Baioni, Antonio Pignatiello ma principalmente in quello della World Music con l’Ensemble Milagro Acustico da oltre dieci anni, e con il quartetto di Luca Ciarla con il quale ha effettuato tournee in tutto il Mondo.